Ikebana

L’Ikebana è l’arte giapponese della disposizione dei fiori. È una vera e propria disciplina artistica in cui la disposizione è una cosa vivente in cui la natura e l’umanità si riuniscono. Come è vero per tutte le altre arti, l’Ikebana è un’espressione creativa all’interno di determinate regole di costruzione. I materiali che vengono utilizzati sono rami, foglie, erbe e fiori viventi. Il suo scopo è quello di creare la bellezza a partire dalle combinazioni di colore, dalle figure naturali, dalle linee graziose e dal significato latente nella forma totale della disposizione. L’Ikebana è, quindi, molto più della semplice decorazione floreale. L’apprezzamento crescente dell’arte e dell’architettura giapponesi in occidente si è esteso all’arte floreale giapponese. L’Ikebana è un’arte, nello stesso senso in cui lo sono la pittura e la scultura. Ha una storia, è sostenuta da teorie articolate ed si basa sulla creatività. Nel Giappone, le disposizioni dei fiori sono usate come decorazioni allo stesso livello della pittura e di altri oggetti di arte.

In linea di principio, l’Ikebana non mira soltanto ad introdurre una parte limitata della natura in casa, ma piuttosto a suggerire il tutto della natura, generando un collegamento fra l’interno e l’esterno. Ecco perché gli esperti di Ikebana sono soliti usare vari tipi di piante in una singola composizione ed attribuire l’importanza alle foglie ed ai rami così come i fiori. Anche quando viene utilizzato un singolo tipo di fiore, si tenta comunque di metterne in evidenza le relative implicazioni come simbolo della natura.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *